cosa fare in caso di smarrimento

A volte le persone che smarriscono un animale non sanno esattamente quali siano i passi da fare, e così si perde tempo "prezioso" per il ritrovamento del "peloso" smarrito.

Desideriamo fornire una serie di informazioni, che non hanno la pretesa di essere esaustive, ma che
comunque possono essere di aiuto per le prime azioni da intraprendere

  • presentare denuncia di smarrimento all'anagrafe canina della asl di competenza, portando con sé i dati dell'animale ed una foto da lasciare, ed informandosi quali siano i canili convenzionati con il comune dove si é smarrito l'animale e con i comuni limitrofi

  • comunicare lo smarrimento alla polizia municipale di zona ed alle associazioni animaliste, lasciando anche una foto dell'animale

  • attaccare locandine con la foto dell'animale smarrito, una descrizione dell'animale elencando se ha segni di riconoscimento, se aveva un collare o medaglietta al momento dello smarrimento, n° microchip, recapiti da contattare e azioni da intraprendere se l'animale viene avvistato (se si fa avvicinare e prendere, se é spaventato ed é meglio solo avvisare, ecc). Se le locandine vengono affisse per strada, consigliamo di metterle dentro una busta trasparente, quelle che hanno i buchi per i contenitori. costano pochissimo e preservano la locandina in caso di pioggia o sole forte. Distribuite le locandine anche ai vicini di casa, spingendovi anche oltre il vostro quartiere (ricordatevi che i cani spaventati possono percorrere molti chilometri in poche ore), veterinari, le gattare che accudiscono le colonie feline, negozi che vendono cibo per animali, supermercati, centri commerciali, fermate bus e metro, parchi pubblici,aree gioco per cani, scuole, farmacie, chiese, uffici postali, banche, centro anziani, distributori di carburante, operatori ecologici, insomma tutti i posti dove passa molta gente...
     


  • andare a cercare l'animale in tutti i canili/rifugi della zona, portando sempre con sé una foto dell'animale, e non limitarsi a telefonare. Spesso le persone non vanno personalmente pensando che tanto l'animale é microchippato e quindi verranno contattati. Ovviamente in linea di massima é ciò che accade, ma può accadere che il microchip si sia smagnetizzato . Recatevi "personalmente" e con cadenza periodica presso tutte le strutture, chiedete di vedere gli animali e non accontentatevi della sola risposta negativa. Le strutture convenzionate pubbliche e private non possono impedirvi l'accesso durante l'orario d'apertura. Cercare l'animale anche nei campi nomadi, se ce ne sono in zona
  • inserire l'annuncio di smarrimento nei siti di maggior diffusione relativi agli smarrimenti/ritrovamenti (date sempre un'occhiata ai ritrovamenti per vedere se si trova in elenco), e nei gruppi smarrimenti di facebook e qui sul nostro sito, inviandoci foto ed appello via mail. L'annuncio può essere inviato anche a

    emittenti radio e tv locali , giornali/quotidiani locali (metro - epolis - leggo) che spesso mettono a disposizione uno spazio per annunci gratuiti.

Ecco un elenco di canili e rifugi della zona di Roma e dei castelli romani, dove andare a cercare il vostro peloso smarrito, anche se probabilmente non sono tutti quelli esistenti

NON SMETTETE DI CERCARLO, NON PERDETE LA SPERANZA..GLI ANIMALI VENGONO RITROVATI ANCHE DOPO MESI.... LUI/LEI HA BISOGNO DI VOI.....